CENTRO di ALTA SPECIALIZZAZIONE 

CURA dell'ACNE

GUARIRE DEFINITIVAMENTE DALL' ACNE ed avere il VISO PULITO con una PELLE PERFETTA oggi è possibile !! 

Nei nostri Centri DermoEstetica Italiana di Alta Specializzazione in Medicina e Chirurgia Estetica e Dermatologia, abbiamo una VASTISSIMA CASISTICA e una GRANDISSIMA ESPERIENZA nella CURA DELL'ACNE.

Per ELIMINARE COMPLETAMENTE e DEFINITIVAMENTE qualsiasi tipo di ACNE, abbiamo sviluppato un protocollo di terapie innovative MOLTO EFFICACI.

Se si eseguono le giuste terapie oggi è possibile guarire dall'acne. 

Siamo orgogliosi di affermare che NESSUNO dei nostri pazienti ha ancora l'acne sul viso.

Dott. Emilio Betti, Dermatologo, Medico e Chirurgo Estetico, Direttore di DermoEstetica Italiana. 

Ascolta la testimonianza di Samuela, una nostra giovane paziente guarita definitivamente dall'acne, dopo un breve periodo di cura.

100% di PAZIENTI GUARITI DALL'ACNE

L'acne: le cause, i sintomi e le cure possibili

L'Acne (sinonimo di acne vulgaris) è una malattia infiammatoria della pelle, in particolare della ghiandola sebacea.
Si presenta con diversi quadri clinici è polimorfica, ha più forme di lesioni e più comunemente per il 99% dei casi colpisce il viso.
Meno frequentemente colpisce il dorso per il 60 % dei casi e il torace per il 15 %.

Nonostante sia spesso considerato un disturbo banale, l'acne è una malattia sociale a tutti gli effetti. So bene quanto l'acne possa essere devastante psicologicamente sul viso di una ragazza, di una giovane donna, ma anche di un maschio, che si vede completamente sfigurata da pustole, papule o ancora peggio da cisti e noduli. 

Il viso rosso, eritematoso, infiammato e spesso anche dolente e doloroso quando si tocca, diventa un vero e proprio incubo, che deve essere spazzato via al più presto, nelle lesioni e anche nel pensiero negativo della persona.

Quale età colpisce l'Acne ?

L'Acne è una malattia molto diffusa nell'età infantile e in età scolare, ma anche in età adulta.  "l’acne adulta” è meno frequente di quella dell'età scolare, ma si stima che in età adulta ne soffra almeno il 12% delle donne, a fronte di un modesto 1% degli uomini.

Nell'acne dell'età adulta è importante escludere cause di origine ovarica o di iperandrogenismo periferico (l’alterata risposta dei tessuti agli ormoni androgeni) che, se presenti, impongono trattamenti specifici da parte del dermatologo. 

Ci sono ancora altre età colpite: purtroppo l'acne dei neonati e dei bambini e le forme che iniziano tardivo in età adulta. 

Nell'Acne c'è un aumento della Seborrea che è una caratteristica molto frequente. I diversi quadri clinici comprendono una varietà di lesioni che vanno da lievi come nell'acne comedonica, con o senza lesioni infiammatorie sparse, sino alle forme più gravi molto aggressive, per fortuna rare, di acne fulminante, malattia con profonde infiammazioni, noduli e in alcuni casi con sintomi generali sistemici.

L'Acne Comedonica con Lesioni clinicamente non infiammate, si sviluppano dal microcomedone subclinico, che è evidente all'esame istologico nello sviluppo precoce dell'acne.
Le lesioni non-infiammatorie comprendono entrambi i tipi di comedoni: aperti (i cosidetti "punti neri" ) e i comedoni chiusi ( i "punti bianchi").
I Comedoni hanno spesso una distribuzione medio-facciale durante l'infanzia e, quando questo si presenta precocemente nel corso della malattia, è un modello è indicativo di prognosi.

Comedoni chiusi sono spesso poco appariscenti, perchè sono senza l'apertura dei follicoli (non ci sono pori aperti).

L'Acne Papulo-pustolosa: la forma più grave della comeconica, la forma più frequente

La maggior parte dei pazienti hanno forme miste di acne, con lesioni Non-infiammatorie e lesioni anche infiammatorie. Lesioni infiammatorie derivano dal microcomedone o da lesioni clinicamente in apparenza non infiammatorie, che possono essere superficiali o profonde.

Le lesioni infiammatorie superficiali sono papule e pustole (fino a 5 mm di diametro). Le papule possono peggiorare e evolvere in pustole o noduli profondi nella malattia più grave. Le macule infiammatorie rappresentano il regredire delle lesioni che però possono persistere per molte settimane e contribuire notevolmente a peggiorare l'aspetto infiammatorio generale del viso o delle altre aree di pelle colpite.

L'Acne nodulare/conglobata: è costituita da piccoli noduli di diametro > 5 mm, che sono dolorosi alla palpazione e Noduli più grandi di diametro > 1 cm. I noduli possono ingrandirsi profondamente ed estendersi su vaste aree di pelle del viso, spesso causando lesioni dolorose, fistole essudative e distruzione (necrosi= distrizione) vera e propria della pelle. 

L'Acne conglobata è forma di acne fortunatamente rara, ma molto grave che più spesso colpisce i maschi adulti con pochi o nessun sintomo sistemico. Le lesioni di solito si verificano sul tronco e degli arti superiori e frequentemente si estendono ai glutei.

A differenza dell'acne ordinaria, le lesioni facciali sono meno frequenti, questa forma inizia spesso tra i 20 e i 30 anni di vita e può persistere fino ai sessanta anni.

L'Acne conglobata è caratterizzata da molteplici comedoni raggruppati tra papule infiammatorie, noduli pieni di pus, suppurativi, che comunemente si coagulano a formare fistole.

Cicatrici grandi e deturpanti ne sono spesso una caratteristica. 

Altre forme di acne: ci sono diverse varianti e complicazioni di acne gravi e inusuali, nonché altre malattie simili. Queste includono ' acne fulminante, la follicolite da batteri gram-negativi, la rosacea fulminante, le vasculiti, l'acne meccanica, l'acne da olio / tar, la cloracne (cioè l'acne da cloro, pensare alle piscine).
 

Inoltre si può anche avere l' acne nei neonati e nei bambini e cosi come l'acne ad esordio tardivo in età adulta, l'acne persistente, in alcuni casi associate a malattie endocrinologiche di causa genetica oppure causate da farmaci (farmaci= acne iatrogena).

Le cause dell'acne

Ipersensibilità delle ghiandole sebacee agli ormoni maschili (testosterone) con livelli ormonali normali; nella maggior parte dei casi non c'è una vero e proprio squilibrio ormonale, ma questa ipersensibilità agli ormoni, che nei dosaggi risultano normali. La ghiandola sebacea produce un eccesso di sebo.   

La ghiandola sebacea, in risposta agli ormoni maschili, in particolare al TESTOSTERONE, presenti anche nella femmina oltre che nel maschio, produce un eccesso di sebo.

Quando si ha uno squilibrio ormonale, questo deve essere curato con le corrette terapie, perchè oltre a causare l'acne causa anche altri importanti disturbi per la salute.  

Cause batteriche: l'acne è causata anche da un BATTERIO che si chiama PROPIONIBACTERIUM ACNES che, normalmente, vive sulla pelle in condizioni fisiologiche, cioè normali. Se invece si otturano i pori della pelle, questo batterio si moltiplica enormemente e causa infezione vera e propria e di conseguenza infiammazione.

 

Predisposizione genetica: se apparteniamo ad una famiglia in cui qualcuno ha sofferto di acne, possiamo e dobbiamo prevenirla. 

Quali sono le terapie da seguire per guarire dall'acne

Abbiamo moltissimi mezzi a nostra disposizione: 

Esami diagnostici accurati e mirati per ogni tipo di acne.
 

Cure locali e quando necessarie anche sistemiche, molto efficaci per debellare completamente l'acne. 
 

Cure dirette sulla pelle: ne abbiamo di molto efficaci, già in grado da sole di guarire la maggior parte delle forme di acne, come ad esempio: 

CREME E GEL CURATIVI 

I PEELING CURATIVI più efficaci e di nuova generazione per l'acne sono i PEELING COMPOSTI in varie formulazioni

Le formulazioni di peeling indicati per la cura dell'acne sono molte, ma dipende dall'esperienza del medico specialista scegliere il più appropriato per il tipo di acne, per il grado di gravità e per il tipo di pelle, di ogni specifico paziente. 

PEELING PER LE CICATRICI DA ACNE: i peeling sono indicati anche per ridurre le cicatrici causate dall'acne. In particolare si usano alcune sostanze in diverse percentuali e associate in base alle caratteristiche della pelle del paziente: acido tricloracetico TCA, acido piruvico, resorcinolo e fenolo. Ai peeling si associano altre cure: laser frazionale e needling-dermaroller.

MICRO-PEELING: procedura che associa un peeling domiciliare a bassa concentrazione, quindi di bassa potenza + un peeling eseguito dal medico specialista in ambulatorio. Si sfrutta l'effetto continuativo di cura della pelle e preparatorio per la pelle stessa a ricevere un peeling più potente.  

LA LUCE PULSATA VASCOLARE e il LASER MEDICALE: che oltre all'acne nella sua fase acuta può migliorare anche l'aspetto delle cicatrici che si possono già trovare sulla pelle. Il rossore lasciato dalle cicatrici è il risultato di piccoli capillari rotti in cui le lesioni dell'acne sono guarite. La luce pulsata vascolare o il Laser colpisce questi capillari che si riscaldano, successivamente si coagulano e vengono poi riassorbiti dal corpo, eliminando così il rossore della pelle. Questa è una scelta eccellente anche per chi soffre di rosacea.

ACNE RESISTENTE ALLE TERAPIE LOCALI E CONVENZIONALI 

Per le forme di acne resistenti alle terapie locali e alle terapie convezionali abbiamo a disposizione anche l'aiuto delle terapie sistemiche:  terapie con antibiotici sistemici; terapia con isotretinoina per bocca.  

La PILLOLA ANTICONCEZIONALE:

Spesso alcuni medici prescrivono a ragazze o a donne che hanno l’ Acne, la pillola anticoncezionale e, in alcuni casi anche con l'aggiunta di antiandrogeni.
Noi non siamo d'accordo con questo facile uso degli ormoni perchè riteniamo sia errato per due motivi.

Primo errore è che l'acne nella maggior parte dei casi non è causata da una disfunzione ormonale sessuale. La stragrande maggioranza delle adolescenti o le donne con Acne non hanno disfunzioni ormonali.

Un altro errore spesso è dovuto ad una erronea interpretazione dell’ecografia delle ovaie che diagnostica un OVAIO POLICISTICO; inevece l’Ovaio Policistico è una malattia rara e non caratterizzata dall’Acne.
Si tratta invece di un normale OVAIO MICROPOLIFOLLICOLARE. L'errore sta nel NON diagnosticare all'ecografia un OVAIO MICROPOLIFOLLICOLARE, che non è un ovaio policistico, ma un ovaio con una normale maturazione degli ovuli, che si ritrova tipicamente nella donna in età fertile.

Inoltre la pillola anticoncezionale o contraccettiva non determina un notevole miglioramento dell’acne.

Infine l'uso degli ormoni della pillola e degli antiandrogeni causa seri rischi come l'aumento di peso, l'insorgenza di cellulite, l'ipertensione, alterazioni del fegato, pericolo di trombosi ed altri rischi ancora. 

Si dovrebbe pertanto riservare l'uso della pillola anticoncezionale nella cura dell’Acne femminile solo ai casi di vera necessità

La PILLOLA ANTIACNE

viene definita come Pillola AntiAcne una pillola a base di Acido Retinoico.
L’Acido Retinoico è un derivato della Vitamina A che agisce impedendo la formazione dei comedoni e delle cisti che sono alla base della formazione dell’Acne.
Nonostante sia un trattamento molto specifico e efficace ha purtroppo molti effetti collaterali.

Tra i più comuni: secchezza della pelle, delle mucose e degli occhi, mal di testa, aumento del colesterolo, calcificazioni, depressione psichica e altri effetti avversi. In aggiunta questo farmaco può causare gravi malformazioni fetali in caso di gravidanza, perciò per l'uso nella donna è obbligatoria anche l'assunzione di una pillola anticoncezionale. L’Acido Retinoico per via orale deve essere limitato soltanto ai casi più gravi a rischio di cicatrici e resistenti alle altre terapie.