Se Io Resto a Casa ,    Andrà tutto Bene

Se

#IoRestoaCasa   

#AndràTuttoBene

 

 

DA SAPERE  DA CAPIRE

MASCHERINE FACCIAMO CHIAREZZA

DA SAPERE e CAPIRE -ammesso anche si trovino-

Ricordare che: anche QUANDO USCIAMO STIAMO LONTANI DA CHI NON INDOSSA UNA MASCHERINA CHIRURGICA o DA CHI INDOSSA UNA MASCHERINA CON UNA VALVOLA

NO A CHI NON INDOSSA LA MASCHERINA - e' pericoloso

NO a mascherine CON VALVOLA – pericolose per chi sta intorno perché dalla valvola fuoriesce l'aria dai polmoni

SI’ alla mascherina chirurgica

SI’ alle mascherine ffp2 o ffp3 SENZA VALVOLA

Vi spiego perché!

Perché le persone senza mascherina potrebbero essere infette, anche se apparentemente sane.

Inoltre anche la semplice mascherina chirurgica impedisce la diffusione del virus perché LA MASCHERINA CHIRURGICA BLOCCA LE GOCCIOLINE DI SALIVA e protegge gli altri

Anche le persone che hanno una MASCHERINA CON LA VALVOLA SONO PERICOLOSE perché la valvola fa fuoriuscire l’aria e quindi noi possiamo respirarla (anche se le mascherine sono certificate ffp2 o ffp3)

Vediamo nell'immagine i vari tipi di mascherine e le loro indicazioni:

 

 

DA SAPERE  DA CAPIRE

PERCHE’ ISOLAMENTO E SANIFICAZIONE DELLE SUPERFICI SONO NECESSARI per fermare la diffusione del Coronavirus COVID 19

Da SAPERE E CAPIRE sul Coronavirus COVID 19

Da SAPERE E CAPIRE: Il Coronavirus si chiama COVID-19 cioè CO da Corona, VI da VIrus e D da Desease cioè malattia in inglese, 19 sta per l’anno 2019, cioè quando è iniziata la pandemia.

Purtroppo il Virus è stabile per diverse ore in aerosol (cioè in aria) e diversi giorni sulle superfici.

Questo emerge da un nuovo studio condotto dagli scienziati USA del NIH National Institutes of Health e pubblicato sul “The New England Journal of Medicine” il 17 marzo 2020.

Da SAPERE E CAPIRE:  il CoronaVirus COVID 19 causa la malattia polmonare cioè la Grave Sindrome Respiratoria Acuta da coronavirus 2 (che in inglese è appunto SARS-CoV-2 cioè Severe Acute Respiratory Syndrome da CoronaVirus 2) nome della malattia causata dal Coronavirus COVID-19. 

I risultati dello studio forniscono informazioni importanti sulla stabilità del Coronavirus e suggeriscono che le persone possono acquisire il virus attraverso l'aria e dopo aver toccato oggetti contaminati. Le informazioni di questo studio sono state ampiamente condivise nelle ultime due settimane, dopo che i ricercatori hanno posizionato i contenuti su un server di prestampa per condividere rapidamente i loro dati con i colleghi.

Gli scienziati del National Institute per le Allergie e Malattie Infettive, nel loro studio hanno tentato di imitare il deposito del virus da una persona infetta alle superfici quotidiane in un ambiente domestico o ospedaliero, ad esempio attraverso la tosse o il contatto con oggetti. Gli scienziati hanno quindi studiato per quanto tempo il virus è rimasto contagioso su queste superfici e hanno scoperto che il Coronavirs è rilevabile negli aerosol per un massimo di tre ore, fino a quattro ore su rame, fino a 24 ore su cartone e fino a 2-3 giorni su plastica e acciaio inossidabile.

 

Il virus si trasmette anche da persone senza sintomi (asintomatici) e con pochi sintomi (paucisintomatici) infatti Prove emergenti suggeriscono che le persone infette da SARS-CoV-2 potrebbero diffondere virus senza riconoscere o prima di riconoscere i sintomi. 

E’ NECESSARIO L’ISOLAMENTO perché la maggior parte dei casi di trasmissione del virus sembra avvenire in contesti comunitari piuttosto che in ambito sanitario.

Tuttavia, le strutture sanitarie sono anche vulnerabili all'introduzione e alla diffusione di SARS-CoV-2, e la stabilità di SARS-CoV-2 negli aerosol e sulle superfici probabilmente contribuisce alla trasmissione del virus nelle strutture sanitarie.

 E’ NECESSARIA LA SANIFICAZIONE O DISINFEZIONE DELLE SUPERFICI perché il Coronavirus ci resiste anche per alcuni giorni.

NOTA BENE: le informazioni sopra riportate derivano dallo studio pubblicato dai suddetti scienziati. Si consiglia, quindi, cautela nell'interpretazione di questi risultati, poiché la scienza è fatta di prove, controprove e riscontri e quindi anche i dati che appaiono più veritieri possono sempre essere soggetti a confutazioni.

Ciò che noi riportiamo ha un valore scientifico, poichè tratto da articoli scientifici di valore internazionale.

 

 

DA SAPERE  DA CAPIRE

BUONE NOTIZIE – CURA ANTI CORONAVIRIUS
ESISTONO CURE - Speriamo che si possa far presto a poterle utilizzare. Oltre ai farmaci in sperimentazione c’è anche un’altra terapia.
Il plasma dei pazienti guariti per curare i malati da coronavirus e per la prevenzione
Pubblicato sul Journal of Clinical Investigation organo dell’American Society for Clinical Investigation - First published March 13, 2020
Vi spiego in sintesi Come funziona?
Da un individuo che è stato malato per il COVID-19 e che guarisce viene prelevato il sangue e sottoposto a screening per gli anticorpi anti-virus. Dopo l'identificazione di quelli con alti titoli di anticorpi neutralizzanti, il siero contenente questi anticorpi neutralizzanti i virus può essere somministrato per profilassi (cioè per prevenzione) per prevenire l'infezione in casi ad alto rischio, come soggetti vulnerabili con condizioni mediche sottostanti, operatori sanitari e individui con esposizione a casi confermati di COVID-19. Inoltre, il siero dei pazienti convalescenti potrebbe essere potenzialmente utilizzato in soggetti malati con patologie cliniche per ridurre i sintomi e la mortalità. L'efficacia di questi approcci non è nota, ma l'esperienza storica suggerisce che i sieri convalescenti possono essere più efficaci nella prevenzione della malattia rispetto al trattamento della malattia accertata.
Il siero umano dei convalescenti è un'opzione per la prevenzione e il trattamento della malattia COVID-19 che potrebbe essere rapidamente disponibile quando ci sono un numero sufficiente di persone che si sono riprese e possono donare siero contenente immunoglobuline.

Tags:
#iorestoacasa

#andràtuttobene

#coronavirus

#covid19

#mascherine